Requisiti di ammissione

Conoscenze richieste per l'accesso

L'accesso al Corso di Laurea è consentito a tutti coloro che sono in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o di altro titolo di studio acquisito all'estero e riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti.
Le conoscenze richieste per l'accesso alla laurea in Scienze del Servizio sociale sono le seguenti: 1) conoscenza di base della storia contemporanea non limitata alla sola esperienza nazionale ed europea, ma ampliata anche alle vicende extraeuropee; 2) conoscenza dell'evoluzione del sistema politico-istituzionale italiano ed europeo; 3) conoscenza della lingua inglese almeno a livello A2/2.
Per quanto riguarda le modalità di valutazione della preparazione iniziale dello studente, il Dipartimento di Scienze sociali, politiche e cognitive organizza, contestualmente alle altre Università italiane e con metodologie condivise a livello nazionale, un test di ingresso, l'esito del quale non preclude la possibilità di iscriversi ad uno dei Corsi di studio attivati.
Il test è strutturato in domande a risposta multipla suddivise in quattro aree di verifica:
1. Lingua italiana
2. Lingua inglese (per chi non è in possesso di una certificazione di livello almeno B1)
3. Elementi di educazione civica
4. Storia del XIX e del XX secolo
Inoltre nel corso del test vengono rilevate le competenze informatiche possedute dagli studenti a livello ECDL core module livello base. Eventuali obblighi formativi aggiuntivi verranno soddisfatti attraverso attività formative integrative entro il primo anno di corso.
Poiché il Dipartimento ha da tempo attivato un tutorato personalizzato affidando a ciascun docente un numero determinato di studenti immatricolati, il risultato del test verrà discusso con il tutor, anche al fine di prevedere un piano formativo individualizzato, finalizzato a colmare i debiti emersi.

Modalità di ammissione

L'accesso al Corso di Laurea, in quanto corso di studio non a numero programmato, è consentito a tutti coloro che sono in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o di altro titolo di studio riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti. Gli studenti, tuttavia, dovranno sostenere un test di valutazione delle competenze in ingresso.
Il test ha la finalità di accertare il grado di preparazione in alcuni ambiti disciplinari rilevanti per la formazione al Servizio Sociale (cultura generale, logica, informatica,) e il controllo di strumenti linguistici fondamentali (lingua italiana e lingua inglese) così da poter proporre a chi dovesse mostrare lacune o incertezze, delle attività di recupero o rafforzamento, senza esiti di selezione.